Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Da non perdere. ECCO IL FUTURO. La rosa 2018/2019: I PORTIERI

Giovedì 10 Maggio 2018 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - La redazione di SoloLecce.it, grazie all'ausilio degli archivi di Lega e dei nostri contatti giornalistici, inizia oggi un viaggio puntuale, preciso, tra i contratti e le scadenze in casa Lecce. Ruolo per ruolo. Uno sforzo che ci servirà e servirà a voi lettori per capire su che basi sarà costruito il nuovo Lecce.

Iniziamo oggi occupandoci dei nostri portieri.

Filippo Perucchini - "Strappato" al Bologna nuovamente in prestito secco ma con il pagamento dell'ingaggio sostenuto anche dal Lecce, il titolare della cavalcata trionfale di questa stagione resterà anche l'anno prossimo tra i pali giallorossi. Per il classe 1991 il Lecce ha in tasca un "patto d'onore" con il Bologna, in virtù dei buoni rapporti societari: gli emiliani potrebbero cedere il portiere del Lecce a titolo definitivo o in prestito ma con diritto di riscatto in favore del Lecce. In ogni caso la società di Via Colonnello Costadura è pronta ad un investimento importante per un elemento su cui sarà costruito il futuro.

Gianmarco Chironi - La gara di Monopoli e la lunga inattività in panchina non l'hanno aiutato di certo, ma la sua posizione sembrava comunque già chiara con l'approssimarsi della vittoria del campionato: in Serie B il Lecce si doterà probabilmente di un dodicesimo diverso, con il portiere ex Berretti (legato da un contratto sino al 2020) che andrà in prestito in Serie C, per misurarsi da titolare.

Paolo Vicino - Mai utilizzato e con molte problematiche muscolari, il 23enne portiere ex Gravina tornerà ai baresi per fine prestito.

Gianmarco Centonze - Portiere titolare della Berretti che sta facendo "sognare" l'approdo ai Quarti di Finale Scudetto, sarà il primo rinforzo della "Primavera B" che sta prendendo forma.

Marco Bleve - Poche soddisfazioni a Terni, solo otto presenze, per il 22enne estremo difensore di San Cesario di Lecce. Tuttavia la Ternana sta per retrocedere in Serie C (manca solo la matematica) e potrebbe esercitare il diritto di riscatto in suo favore per puntare su di lui nella annata della ricostruzione. Diversamente, tornasse a Lecce sarebbe il secondo perfetto di Perucchini.