Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

FALCO, STOP ALLE VOCI: "ora il Lecce e la salvezza, poi è normale desiderare il salto di qualità..."

Giovedì 13 Febbraio 2020 | Marco Errico | News

LECCE - Nel bel mezzo di questa settimana cruciale che porterà a Lecce-SPAL di sabato alle 15 al "Via del Mare" è tornato a parlare Filippo Falco, protagonista della vittoria del Lecce al "San Paolo" di Napoli (FOTO SOPRA L'ESULTANZA DOPO L'ASSIST VINCENTE PER IL MOMENTANEO 2-1 A LAPADULA, A NAPOLI).

E proprio tra Napoli e il futuro che si destreggia nelle sue parole il numero dieci giallorosso.

Macchè fortuna - "Prima si dice che il Torino sta male, poi che il Napoli sta male, ma la realtà è che stiamo bene noi. Merito nostro se sono arrivati questi risultati, ora c'è la SPAL, possiamo regalarci tranquillità e estromettere o quasi una avversaria dalla corsa. Vogliamo fare bene".

Dicembre di guai alle spalle - "Abbiamo avuto molti infortuni, anche il mio, ma dal mercato è arrivata gente di qualità che ci sta dando una mano. Ora sto bene, voglio continuare a crescere con l'aiuto di un tecnico come Liverani che crede in me e mi sta indicando la strada migliore per farlo".

Futuro - "Non ci penso, mancano tre mesi alla fine del campionato, ora c'è prima la salvezza del Lecce. E' normale, tutti vorrebbero fare il salto di qualità, anche io, ma sono concentrato sul Lecce. Ora pensiamo alla prossima partita, poi alla successiva: voglio continuare a divertirmi con gol e assist, qui".