Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ECCO GABRIEL E ROSSETTINI: "a Lecce da protagonisti"

Venerdì 12 Luglio 2019 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Eccoli, in maglia giallorossa.

Il Lecce ha presentato nel primo pomeriggio Luca Rossettini e Gabriel Vasconcelos Ferreira, rispettivamente difensore centrale e portiere a disposizione di Liverani. Ecco le nostre interviste.

Parla Gabriel - "Ho grandi ambizioni: quando sono arrivato in Italia al Milan ero giovanissimo, in questi anni ho girato tanto, a Lecce arrivo con un bagaglio importante di esperienza, per me è un momento fondamentale della carriera. Con il Perugia ho visto un Lecce capace di costruire e dominare le partite, sono contento di entrare a far parte di un gruppo che pratica questa idea di calcio. Nel modo di giocare di oggi il portiere è un elemento aggiunto della manovra, anche Nesta mi faceva partecipare al gioco, non credo che con Liverani avrò problematiche in questo senso. Vigorito mi ha fatto una buona impressione, sono qui per dare il mio contributo, poi il tecnico deciderà chi giocherà. Il calore del pubblico leccese può fare la differenza per il nostro obiettivo, spero di poter prendere l'1 o il 13, i due numeri che preferisco".

Parla Rossettini - "Non mi accontento di nulla, sono qui per essere protagonista di questa stagione, possiamo centrare un obiettivo difficilissimo. Credo nel destino, il rapporto con Meluso è iniziato nel 2007 a Padova, a Lecce mi voleva già il DS Angelozzi, poi Mandorlini mi portò a Siena in A. Ora il cerchio si chiude, sono del Lecce e sono contento della fiducia. Voglio riscattarmi dalla stagione scorsa sul campo, dove ho già avuto come compagni di squadra Tabanelli, Falco e Tachtsidis. Poi gran parte dello staff è ligure, come me, mi sento a casa. Sono un centrale che per gran parte della carriera ha giocato nelle difese a quattro, nelle ultime due stagioni anche a tre, ma le mie annate migliori a Siena, Cagliari e Torino abbiamo sempre giocato con la coppia centrale e due terzini, come faremo qui a Lecce".