Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Parla tutto lo STAFF: "ecco i segreti del successo". COPPOLA: "chiuderemo al meglio"

Venerdì 25 Maggio 2018 | Marco Errico | News

LECCE - Con Liverani squalificato toccherà a Manuel Coppola guidare il Lecce domani dalla panchina nell'ultimo impegno stagionale dei giallorossi con il Padova in SuperCoppa Italiana di Serie C. E proprio Coppola si è presentato in Sala Stampa per l'intervista della vigilia, assieme a tutto lo staff tecnico del Lecce che ha voluto alternarsi al microfono. E proprio a tutti abbiamo voluto dare la parola nella nostra sintesi scritta dei contenuti della conferenza odierna, che vi proponiamo.

Parla Manuel Coppola (Vice) - "E' una settimana particolare per me, cercherò di sostituire il mister al meglio. Abbiamo preparato bene la gara, a Livorno abbiamo capito ancora una volta che se caliamo di intensità andiamo incontro a problemi grossi. Per me è stato un anno bellissimo, mi ha fatto piacere collaborare con Liverani, una persona che conosco da tanti anni e che è cresciuta con me nello stesso quartiere di Roma. E' stato fantastico riportare il Lecce in B, dove da calciatore ho conquistato una bellissima salvezza in Serie A".

Parla Federico Fabellini (Collaboratore Tecnico) - "Il mio ruolo è quello di dare un supporto tecnico-tattico, soprattutto di analizzare i dati. Con tutte le opportunità che offre la tecnologia da qualche anno a questa parte sarebbe molto limitativo non affidarsi anche ai numeri e Liverani presta molta attenzione".

Parla Maurizio Cantarelli (Preparatore Atletico) - "Sul piano degli infortunati non abbiamo avuto grandi problemi, a parte Riccardi messo fuori causa da una situazione traumatica, da uno scontro imprevedibile in allenamento. Ci sono stati solo dei casi muscolari delicati, con Drudi, Pacilli e Torromino: ma siamo sicuramente sotto la media".

Parla Luigi Sassanelli (Preparatore dei Portieri) - "Per me è stato un privilegio lavorare con questi ragazzi e con Perucchini, un portiere di personalità e dotato di grande equilibrio personale. In questa stagione è cresciuto molto sulle palle alte, mentre può avere margini ulteriori sulla gestione di alcune fasi della partita".