Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Dramma sulle strade a Ferragosto: è morto il 27enne salentino. Donati gli organi

Mercoledì 22 Agosto 2018 | Matteo Bottazzo | Cronaca

LECCE - Gianmarco Chilla, il giovane 27enne di Cursi rimasto gravemente ferito in un tamponamento sulla Statale 16 a Ferragosto, non ha vinto la sua battaglia più importante. E' morto in serata, al "Vito Fazzi" di Lecce, dove era arrivato in condizioni disperate una settimana fa.

A scontrarsi furono una Seat Toledo e una Citroen C3 su cui viaggiavano dei militari. Erano le quattro del mattino, vicino Otranto, al rientro dalle serate nei tanti locali del Salento a Ferragosto: drammatico l'impatto tra le due auto, un banale tamponamento. 8 feriti, Gianmarco il più grave con una lesione cerebrale irreversibile.

Una settimana per attendere miglioramenti impossibili, per fare i conti con un dolore che non finirà mai, poi i familiari di Gianmarco hanno fatto un gesto d'amore: hanno donato fegato, reni e cornee del loro amato ragazzo, dando la vita a altre persone in difficoltà. In serata sono iniziate le operazioni di espianto, dopo che per Gianmarco si è constatata la morte cerebrale.