Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ROULETTE LECCE: VA SOTTO, SI ILLUDE. Poi un Crotone superbo lo riprende. La cronaca

Domenica 17 Marzo 2019 | Marco Errico | News

CROTONE - Il Lecce assapora a lungo un successo pesantissimo, ma da Crotone alla fine arriva un pari comunque prezioso contro una delle squadre più in forma in questo momento del campionato. Tabanelli e Mancosu avevano illuso la squadra di Liverani, prima del guizzo finale di Benali che ha fissato il risultato sul 2-2.

Botta e risposta - Liverani inserisce solo Tabanelli al posto di Majer, per il resto è il Lecce quasi perfetto ammirato nel derby con il Foggia. Ma il Crotone parte forte e dopo appena 5 minuti Simy sblocca il risultato, con un perfetto colpo di testa su assist di Firenze. I giallorossi reagiscono in maniera rabbiosa e dopo appena 4 minuti arriva il pari, sempre di testa, con Tabanelli imbeccato da uno dei passaggi con il contagiri di Tachtsidis.

Ottovolante - La partita è divertente, le due squadre se la giocano a viso aperto senza troppi calcoli. Il Crotone ci riprova, Vigorito deve intervenire tre volte in pochi minuti, prima in uscita su uno scatenato Simy lanciato a rete, poi con due interventi su conclusioni velenose di Machach. Il Lecce ribatte colpo su colpo e al 23' Falco impegna Cordaz a una difficile deviazione in angolo. Sul corner battuto da Petriccione svetta Mancosu che, ancora di testa, porta il Lecce in vantaggio con l'ottavo centro stagionale. Sulle ali dell'entusiasmo la squadra di Liverani prova a chiuderla: al 32' arriva un'altra incornata vincente di Meccariello su assist di Petriccione, ma questa volta l'arbitro annulla per fuorigioco.

Beffa - Anche l'avvìo di ripresa è di netta marca giallorossa. Prima La Mantia impegna Cordaz con un destro dal limite, poi Falco lanciato da Tabanelli conclude di poco a lato. Dopo il primo quarto d'ora, però, prende il sopravvento il Crotone, sospinto anche dalla freschezza di Kargbo e Sampirisi mandati in campo da Stroppa nel giro di pochi minuti. A metà tempo Liverani decide di coprirsi e passa alla difesa a cinque, inserendo Marino al posto di Petriccione, toccato duro in un contrasto. Il Lecce però arretra troppo e viene punito al 34', quando Benali corregge in rete da pochi passi un bel traversone di Firenze (male in chiusura Calderoni). Il Lecce deve stringere i denti, proprio Marino con un recupero prodigioso sventa il terzo gol dei padroni di casa. Poi si fa male Vigorito che nel finale è costretto a lasciare il posto a Bleve. Finisce 2-2 e ora il Lecce si tuffa sulle tre gare consecutive in casa, che possono decidere la stagione.

TABELLINO

CROTONE - LECCE 2-2

Marcatori: Simy al 5', Tabanelli al 9', Mancosu al 24' p.t; Benali al 34' s.t.

Crotone (3-5-2): Cordaz; Curado, Spolli, Golemic; Firenze, Rohden (dal 27' s.t Zanellato), Benali, Barberis, Tripaldelli dall'11' s.t.); Simy, Machach (dal 4' s.t. Kargbo). (Figliuzzi, Festa, Cuomo, Gomelt Marchizza, Molina, Nanni, Valietti, Mraz). Allenatore: Stroppa.

Lecce (4-3-1-2): Vigorito (dal 41' s.t. Bleve); Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Petriccione (dal 22' s.t. Marino), Tachtsidis, Tabanelli; Mancosu; La Mantia, Falco. (Milli, Riccardi, Cosenza, Tumminello, Haye, Saraniti, Felici, Pierno, Majer). Allenatore: Liverani.

Arbitro:

Note: ammoniti Rohden, Tachtsidis, Lucioni; recupero 1' p.t., 6' s.t.