Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

DA NON PERDERE. Sticchi Damiani: "esodo a Cremona una bellissima responsabilità. Regaliamo un sogno ai nostri fuorisede e emigrati"

Giovedì 4 Aprile 2019 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Su SoloLecce.it una lunga intervista, carica di contenuti, al Presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani che guarda al primato conquistato grazie alla vittoria sul Cosenza ma soprattutto al futuro imminente dei giallorossi e all'esodo di Cremona dei tifosi.

Soddisfazione - "La squadra esce da questo trittico interno nel migliore dei modi. Nove punti, dodici reti fatte, una subita. Sono numeri straordinari a coronamento di un periodo eccezionale che ha raggiunto il suo apice con il primo posto in classifica. Non ha un grande valore adesso, ma è un piccolo merito che è giusto che questo gruppo abbia. Siamo contenti, ma abbiamo già resettato tutto".

Non è un sogno - "Ringraziamo i tifosi che nel turno infrasettimanale sono venuti allo stadio in quasi 12mila, alle 19 di mercoledì c'è gente che ha lasciato il lavoro per il Lecce. Sono numeri incredibili che dimostrano che c'è un clima bellissimo, speriamo di farlo durare quanto più possibile. Di Serie A non parlo, possiamo far durare anche l'intervista all'infinito, ma non mi sentirete mai parlare di Serie A".

Partita - "Era quella più difficile delle tre ed è stato così. I ragazzi hanno dimostrato capacità di reazione immediata, hanno centrato il pari subito. Nel secondo tempo Tachtsidis ci ha dato un passo diverso, ci ha fatto cambiare marcia e la squadra ha valorizzato la prestazione di tutti".

Cremona - "Ci saranno oltre 2mila leccesi, ci apprestiamo a vivere una giornata bellissima. Una occasione per abbracciare tutto il Nord giallorosso e anche l'estero. Sarà una giornata intensissima, come quelle di Carpi e Verona. Spetta a noi regalare alla nostra gente una gioia immensa".