Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

L'INTERVISTA. "Costruiti per i play off e per sognare. Cremonese a Lecce per cambiare marcia"

Domenica 25 Novembre 2018 | Matteo Bottazzo | Ospiti

Le curiosità di Lecce-Cremonese

CREMONA - Un cambio in panchina e un portiere tutto nuovo: dopo la sosta è una Cremonese con "ingredienti" diversi, quella che si presenterà al "Via del Mare" questa sera alle 21. Ne abbiamo parlato con il collega Andrea Ferrari di cuoregrigiorosso.com (FOTO SOPRA DAL SITO UFFICIALE DELLA CREMONESE, UN ABBRACCIO DOPO UN GOL IN CASA).

Nuove speranze - "Con il nuovo tecnico le speranze sono quelle di risalire in classifica e centrare l'obiettivo minimo dei play off che la società, molto ambiziosa, si è prefissato a inizio stagione. Mandorlini non ha convinto, non ha legato con l'ambiente, ha avuto molte divergenze tecniche con la società per il suo atteggiamento tattico molto difensivista, Rastelli dunque è ripartito ribaltando tutto, cercando di fare di questa Cremonese la squadra propositiva che sognava il suo Presidente in fase di mercato".

Grandi scelte estive - "Pesa l'assenza di Montalto, il colpo dell'estate che ha sin qui disputato solo la prima mezz'ora della prima giornata con il Pescara, Piccolo è tornato solo a Verona, Paulinho è la stella afflitta da tantissimi problemi fisici, il portiere titolare Radunovic si è rotto i legamenti crociati. Insomma i problemi non sono mancati in questo avvio".

Sorpresa Lecce - "Avvio inatteso, nonostante si vedessero delle qualità anche in sede di composizione della rosa sul mercato. Ha il miglior rendimento fuori casa di tutta la B: mi è rimasta impressa la trasferta di Verona con 1250 tifosi al seguito, una vittoria senza discussioni, giocando sempre. Palombi e La Mantia rappresentano le garanzie, Tabanelli la rivelazione, Mancosu la qualità".

Scelte - "Sarà una partita con una Cremonese con due trequartisti dietro a capitan Brighenti. A supporto ci saranno Castrovilli e Carretta, uno che al Lecce ha fatto sempre male, in porta Ravaglia, davanti a lui Claiton e Terranova coppia centrale di sicuro affidamento. Greco e l'interista Emmers daranno qualità in mezzo al campo".