Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

URLO LIVERANI: "Lecce non fermarti, questa partita ha la posta in palio altissima"

Venerdì 14 Febbraio 2020 | Marco Errico | News

LECCE - Fabio Liverani chiede al suo Lecce di non fermarsi e sfruttare l'attimo.

E' il tema principale che traspare dall'intervista alla vigilia di Lecce-SPAL. Ecco il nostro estratto.

Dubbi - "E' una partita importante, abbiamo la possibilità di allontanarci dalle dirette concorrenti, loro di avvicinarsi, la posta in palio è molto alta. Mi aspetto grande intensità, dovremo affrontare la gara in maniera molto accorta. Ho dei dubbi, in porta posso dire che giocherà ancora Vigorito perchè Gabriel non è ancora al top. Per il resto me li tengo".

Modulo - "Il nostro schieramento delle volte dipende anche dagli avversari e da come sono messi in campo. Le certezze sono i quattro dietro e i tre in mediana, poi dalla trequarti in su potremmo giocare con due o con una punta, con uno o con due rifinitori. In avanti siamo corti, anche se Babacar è vicino al rientro e Farias dovrebbe tornare con noi la settimana prossima, poi ne valuteremo le condizioni. Ma siamo una squadra che non fa fatica a rendersi pericolosa anche con altri elementi, non per forza con le punte, abbiamo Barak, Mancosu, Deiola, tutti preziosi in quella fase".

Tifoseria - "L'accoglienza alla stazione dopo Napoli è stata una bella iniezione di entusiasmo e di fiducia anche per i nuovi che non conoscevano il calore dell'ambiente da così vicino. Sono un valore aggiunto, i nostri tifosi ci stanno supportando e trascinando e si sono adeguati alle sofferenze della categoria dopo due anni di vittorie e di abitudini positive".

SPAL - "Affrontiamo un avversario che va rispettato nel complesso e nei singoli. Hanno Petagna, Valoti, Missiroli, Di Francesco, tanti giocatori che possono fare bene. Buona squadra, non firmiamo per il pari, vogliamo giocarcela. Se poi sarà pareggio potrebbe essere pur sempre un buon risultato".