Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LUCIONI: "dimentichiamoci Cremona, il Carpi è un osso duro. Sino alla fine ci saremo"

Martedì 9 Aprile 2019 | Marco Errico | News

LECCE - Fabio Lucioni invita i compagni a voltare pagina, dopo il passo falso di domenica a Cremona. Ecco la nostra intervista alla ripresa degli allenamenti.

Equilibrio - "La squadra ha provato a giocare anche in dieci, a fare la partita, ma ci sono state delle disattenzioni, altrimenti non sarebbe arrivata la sconfitta. Sia chiaro non voglio colpevolizzare nessuno, perchè se abbiamo preso 40 reti vuol dire che a turno abbiamo sbagliato tutti, ma ora serve equilibrio nel finale. Il massimo dello sforzo".

Propositivi - "Il trend è cambiato, ora facciamo meglio in casa che fuori. Ma ho sempre detto che nel girone di ritorno inizia un altro campionato, dunque andare sui campi degli altri è più dura. In più bisogna ricordare che il nostro gioco in B non lo fa nessuno, giocando sempre propositivi fuori casa puoi anche essere maggiormente esposto".

Avversario - "Se qualcuno pensa che sabato con il Carpi sia facile si sbaglia di grosso. Mi aspetto un avversario col coltello tra i denti e la bava alla bocca, daranno di tutto per fare punti. Noi dobbiamo svoltare rispetto a Cremona, è vero che abbiamo giocato bene ma abbiamo perso con delle disattenzioni, come dicevo prima. Con il Carpi serve un altro Lecce".

Quota - "Non guardo la classifica, non saprei, però vi dico che dobbiamo guardare in casa nostra. Dopo le prossime cinque partite non so se potremo stappare una bottiglia o aspettare ancora per conoscere il nostro destino. L'unica certezza è che questo è un gruppo sano, fatto di ragazzi che dal primo allenamento settimanale sino al giorno della gara pensano solo a fare il meglio".