Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Qui Palermo. L'INTERVISTA: "una montagna di debiti pesa sul futuro, ma con il Lecce vince l'amicizia"

Sabato 2 Marzo 2019 | Matteo Bottazzo | Ospiti

PALERMO - Per entrare nel mondo della formazione rosanero abbiamo intervistato il collega Valerio Tripi di StadioNews 24 che segue da vicino le vicende della squadra di Stellone.

Il momento - "Sicuramente non il migliore. La sconfitta di Crotone ha aperto molte crepe tra le certezze della squadra. E' un momento complicato, a tutti i livelli, e le vicende extra-calcistiche non aiutano il Palermo a lavorare con serenità".

Questione societaria - "Ammontano a 47 milioni i debiti del Palermo, come ha confermato Dario Mirri che ha sin qui salvato la società dalla sicura penalizzazione pagando la trance di stipendi che scadevano a metà febbraio. La squadra gioca con un fardello che prima non aveva, quando sembrava lanciatissima verso la A. Oggi il futuro del Palermo è onestamente nebuloso, non tanto per la prossima stagione quanto già per quella in corso".

In campo - "Stellone si affiderà al suo gruppo di titolari base, con un ballottaggio tra Hass e Chochev che resisterà sino a pochi minuti dal fischio d'inizio. Davanti il blocco con Trajkovski, Nestorovski e Puscas, con quest'ultimo a secco da diverso tempo ma decisivo all'andata a Lecce".

Amicizia - "Sarà una partita diversa dalle altre, l'amicizia tra tanti tifosi del Lecce e del Palermo consentirà un clima più disteso nonostante lo stato d'animo di grande preoccupazione per il futuro della squadra della città".