Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Il tema statistico: E' UN LECCE TRICOLORE. Due partite, solo italiani in campo

Lunedì 10 Settembre 2018 | Marco Errico | News

LECCE - Dopo tanti anni è un Lecce tutto italiano, senza stranieri in campo.

In un panorama calcistico che continua a privilegiare l'invasione di calciatori spesso mediocri dall'estero il Lecce parla italiano, lo fa con la sua società e con il tecnico Liverani che in campionato ha lanciato sin qui solo formazioni tutte italiane.

Una situazione insolita, considerato che solo Padova e Cittadella in tutta la B hanno fatto come il Lecce. Già la Salernitana stessa, avversaria del Lecce al "Via del Mare" aveva in campo quattro stranieri su undici all'ingresso sul terreno di gioco (Akpa Akpro, ghanese di passaporto francese, il gambiano Jallow, l'esterno argentino Cassola e l'attaccante bosniaco Djuric, anche se questi ultimi hanno già passaporto italiano).

In rosa il Lecce quest'anno si presenta con il numero minimo di stranieri degli ultimi anni, solo l'olandese Haye, i due lituani Under 21 Megelaitis e Dubickas e l'altro under Tsonev (senza tenere conto di Doumbia che è fuori lista e non sarà utilizzato).