Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

+++ ECCO IL CAGLIARI +++ Zenga con i "top" davanti: "con questo Lecce servirà un gran Cagliari"

Domenica 12 Luglio 2020 | Cosimo Carulli | Ospiti

CAGLIARI - Fa 100 in A da allenatore, Walter Zenga, il tecnico del Cagliari deciso a fare bella figura con i giallorossi oggi al "Sardegna Arena" (calcio d'inizio alle 19.30).

E per la sfida con il Lecce l'ex "uomo ragno" ha recuperato anche il capitano Ceppitelli (a sorpresa) e Pereiro, contando così su un paio di alternative in più in difesa e nel cuore della manovra. Sono fuori Oliva e Pellegrini Lu., che hanno lavorato a parte anche nella rifinitura al Centro Tecnico di Assemini ieri.

In avanti Zenga dovrebbe riconfermare Simeone e Joao Pedro, senza far rifiatare nessuno dei suoi "top player". In mezzo Nainggolan a guidare le operazioni con Nandez e Rog per un terzetto mediano tra i migliori del campionato, almeno a nostro parere.

Alla vigilia Zenga ha avuto parole importanti e di rispetto per il Lecce. Eccole.

Poche ore a Cagliari-Lecce, parla Zenga - "Il Lecce si gioca tanto, sono una squadra viva, hanno fatto due grandi partite con Sassuolo e Lazio, con Milan e Atalanta hanno tenuto testa a lungo, con la Juventus hanno retto un tempo sino alla inferiorità numerica. Sono allenati da un ragazzo che ho avuto da giocatore quando ero a Palermo, si vedeva chiaramente che sarebbe diventato un allenatore. Rispetto massimo per il Lecce, dovremo fare una prestazione di livello per fare risultato, ma siamo ben preparati in questo senso".