Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

COSENZA e LEPORE: "ci rialziamo, niente crisi. Alla Nord hanno capito che abbiamo lottato"

Lunedì 26 Febbraio 2018 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Abbiamo analizzato l'inattesa sconfitta interna del Lecce con la Juve Stabia con il capitano Checco Lepore e Francesco Cosenza, due elementi tra i più rappresentativi della rosa giallorossa che "scendono in campo" per rialzare il Lecce. Ecco le nostre interviste (FOTO SOPRA E SOTTO IN DUE MOMENTI DI LECCE-JUVE STABIA).

Parla Lepore - "Ci è mancato solo il guizzo finale e loro hanno chiuso tutto, ma non parliamo di Lecce in crisi. E' stata una sconfitta, ci può stare, come hanno capito con grande maturità i ragazzi della Curva Nord che ci hanno espresso sostegno a fine gara, quasi inatteso per molti miei compagni che si sono avvicinati al settore pensando a qualche rimprovero. Abbiamo lottato sino alla fine per un risultato positivo, chi ci sostiene lo capisce".

Parla Cosenza - "Non è mai una settimana buona quella che finisce perdendo, però abbiamo fatto il massimo, ve lo assicuro. La Juve Stabia si è difesa sotto la linea del pallone, hanno segnato su un episodio in cui ho delle responsabilità, vanno ammesse per ripartire più forti di prima. A Siracusa con l'Akragas sarà durissima, per loro ogni gara da adesso alla fine sarà un'ultima spiaggia, daranno il massimo".