Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

L'INTERVISTA: "ma quali favori arbitrali? Al Brescia tanti torti. A Lecce un punto non basta"

Domenica 28 Aprile 2019 | Matteo Bottazzo | News

BRESCIA - Nell'immediata vigilia di Lecce-Brescia abbiamo come sempre "sondato" il terreno degli avversari con un collega che segue da molto vicino le vicende dei nostri ospiti. SoloLecce.it ha sentito Fabio Zanolini della testata "Brescia in gol", che segue molto da vicino le vicende delle "rondinelle".

Entusiasmo - "La squadra e la tifoseria arriva a questo appuntamento con grande entusiasmo, con continuità nei risultati e con una classifica che oramai si è praticamente definita. Da quando Corini ha preso in mano la squadra ha sempre avuto la sensazione di potercela fare. E certamente la consapevolezza di avere un primo match point dà grande consapevolezza".

Rispetto - "C'è ovviamente rispetto verso il Lecce, che ha dimostrato di avere qualcosa di molto simile al Brescia. Sono due formazioni spettacolari, che hanno disputato il calcio migliore della categoria. E' indiscutibile".

Corini non firma - "Corini non firma per il pari, il suo dogma è la vittoria. Sicuramente il pari andrebbe comunque bene, lascerebbe tutto inalterato con la possibilità di festeggiare in casa con l'Ascoli nel turno infrasettimanale".

Aspetto ambientale - "Ho l'impressione che questa partita sia stata caricata troppo da mesi. Si è parlato di favori arbitrali, di Brescia agevolato, quando potrei fare un lungo elenco degli episodi contrari ai biancoazzurri. Alla fine nell'economia di un campionato queste cose si annullano, diventano ininfluenti. E' una partita che si caricava da sola, non aveva bisogno di tutto questo astio tra i due ambienti".