Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Squallore e violenza: "non ne posso più di mio figlio disabile". E LO SOFFOCA CON UN CUSCINO

Martedì 2 Giugno 2020 | Cosimo Carulli | Cronaca

LECCE - Il Tribunale dei Minori ha tolto alla mamma naturale un bambino di 12 anni autistico, per evitare che la madre esasperata dalla sua condizione di disabile tentasse un'altra volta di ucciderlo.

E' la drammatica storia di degrado familiare che ci arriva da un comune della fascia centrale del Salento, dove i Carabinieri sono intervenuti su segnalazione del padre del ragazzino, per strapparlo alla violenza della mamma, dettata (a suo dire) dalla impossibilità di reggere ulteriormente le problematiche del suo stato di disabilità.

Per questo la donna avrebbe prima tentato di strangolare e poi di soffocare con un cuscino il figlio portatore di handicap, non riuscendo nel suo intento omicida: nonostante il suo stato il ragazzino sarebbe riuscito a divincolarsi prima di perdere i sensi.

Proprio dall'accusa di questo tentato omicidio aggravato dal grado di parentela, dalla minore età del ragazzo e dalla sua disabilità la mamma degenere dovrà difendersi dinanzi ai magistrati minorili e a quelli ordinari che stanno indagando su entrambi gli aspetti della vicenda.