Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

RUGGITO LUCIONI: "in A e vado in bici a Benevento"

Martedì 7 Maggio 2019 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Riprendersi la A sul campo dopo l'esperienza bruscamente interrotta a Benevento per la vicenda doping.

E' l'obiettivo dichiarato di Fabio Lucioni, che oggi si è presentato in Sala Stampa per questa importante intervista nel bel mezzo della settimana che porterà a Lecce-Spezia.

Finalissima - "Giochiamo davanti ai nostri tifosi, faremo di tutto per trasformare in realtà quel che in estate sembrava solo un miraggio. E se dovessimo battere lo Spezia prometto di tornare a casa in bicicletta, a Benevento: sarebbe una passeggiata rispetto a quel che abbiamo fatto in questo campionato".

Scivolone - "Non sono preoccupato per la sconfitta di Padova, due giorni e mezzo prima avevamo fatto una grandissima partita con il Brescia, una vittoria determinante che ci ha fatto spendere molte energie fisiche e mentali. A Padova eravamo scarichi, con davanti un avversario più fresco di noi e che aveva riposato nel turno precedente. In cuor nostro sapevamo che avremmo avuto un'altra possibilità, ora non possiamo fallirla".

Gruppo - "La gara con lo Spezia è particolare, decide un campionato, ma la stiamo preparando come tutte le altre, con mentalità e gioco, preparando sempre cose nuove. La nostra forza è stata sempre il gruppo e la qualità di calcio che ci ha fatto giocare Liverani. Vogliamo tagliare questo traguardo storico, tutti insieme, per ripagare tanti sacrifici di tutti, soprattutto dei nostri tifosi. Sul piano personale riprendermi la A persa con il Benevento sarebbe bellissimo".

Palermo - "Ci sono indagini in corso, ma è una strada che devono percorrere i legali e le istituzioni del calcio. Pensiamo a battere lo Spezia, prenderci i punti che mancano: siamo padroni del nostro destino, dipende tutto da noi".