Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

TRAGEDIA SENZA FINE: 19enne disperso tra le onde, a Porto Cesareo tutte le forze di soccorso

Domenica 28 Luglio 2019 | Marco Errico | Cronaca

PORTO CESAREO - Un'estate e una vacanza trasformata in tragedia.

E' disperso, un 19enne di Spoleto in vacanza a Porto Cesareo sulle spiagge tra Lido Tabù e le Dune, dove nel pomeriggio si è addentrato in acqua malgrado la violenta sciroccata che si è abbattuta nel Salento, con un mare davvero impossibile da affrontare e venti a 40 nodi.

Matteo Ubaldi, questo il nome del ragazzo, è finito tra le onde mentre il fratello più piccolo e il padre sono riusciti a mettersi in salvo dal loro tragico bagno in mare.

Sul posto immediatamente acquascooter dei lidi vicini, i natanti dell'Ufficio Locale Marittimo, la Guardia Costiera di Gallipoli, un elicottero dei Vigili del Fuoco e i sommozzatori coordinati dai militari della Capitaneria di Porto. Del ragazzo ancora nessuna traccia (FOTO SOPRA IL TRATTO DI MARE DOVE E' AVVENUTA LA TRAGEDIA E LE RICERCHE INCESSANTI).

E' invece morto annegato, a Torre San Giovanni di Ugento, un 45enne francese rimasto anch'egli vittima del mare mosso e di un bagno avventato. Un malore o l'incapacità di gestire il mare mosso a nuoto all'origine del drammatico epilogo delle vacanze del turista transalpino.