Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LA CONFERENZA. Sticchi Damiani e Meluso: "ecco come nasce il nuovo Lecce". PRESO VERA RAMIREZ

Lunedì 10 Giugno 2019 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Giornata di doppia conferenza stampa, quella di oggi in casa Lecce, dove hanno parlato il Presidente giallorosso Saverio Sticchi Damiani e il DS riconfermato e fresco di rinnovo Mauro Meluso.

Ecco il nostro ampio resoconto, partendo dalle parole del Presidente Sticchi Damiani.

Rinnovo nelle cose - "Il prolungamento di Meluso era una formalità, il DS oramai è parte di noi, ma mi sembrava giusto avere qui tutta la stampa per rimarcare il nostro rapporto e dare valore a questo rinnovo. Il suo contratto era già rinnovato di fatto per una clausola legata alla promozione in A, che si è avverata. Lui  è stato protagonista assoluto di questo miracolo. Il suo capolavoro è andato oltre ogni aspettativa, con un budget inferiore a tante altre squadre candidate alla Serie A. Ora siamo tutti esordienti o quasi nel nuovo campionato, dovremo fare un miracolo ancora una volta".

Niente debiti - "Siamo contenti di andare in A senza debiti, con i conti in ordine. Destineremo tutto alla squadra, per le strutture e per lo stadio. Sarà un processo di consolidamento finanziario, il nostro, che andrà di pari passo con la crescita tecnica di questo gruppo. Andrà avanti a 200 all'ora se dovessimo salvare la categoria, in caso di retrocessione a velocità più ridotta: ma cresceremo sempre. Il nostro sogno è continuare ad andare ovviamente a velocità supersonica".

Stadio - "Spiegheremo la nostra posizione in un'altra conferenza. Non voglio fare polemiche, lo scontro non serve a nessuno. Se dovesse essere un no al bando, il nostro, non sarà contro nessuno, spiegheremo le nostre ragioni. Tranquillizzo tutti, siamo già partiti con lavori importanti, lo stadio sarà pronto e con costi sostenuti dal club entro l'avvio del campionato. Speriamo di poter regolamentare in maniera logica e non sconveniente, a nostro discapito, il rapporto con il Comune. Se non sarà così toglieremo un po' di budget al nostro DS".

Ecco invece le parole del DS Meluso.

Onore - "Sono onorato di lavorare in questa città, la mia firma poteva arrivare anche in bianco, senza guardare il contratto. In A dovremo andarci con idee fresche, senza compromettere la solidità del club e la sua stessa vita. Al risultato arriveremo con il sacrificio e il lavoro".

Arriva Vera Ramirez - "Dalla Nazionale Under 20 colombiana arriverà Vera Ramirez, poi altri 7-8 rinforzi funzionali alla nostra idea di calcio. In difesa arriveranno altri due elementi, poi un portiere da affiancare a Vigorito e Bleve, ma arriveranno rinforzi in tutti i reparti. Il nostro Vangelo è acquisire la proprietà dei calciatori. Le linee sono chiare, andare in ritiro con quanti più elementi di proprietà possibile"

Farias - "Lo stiamo seguendo, non è il solo. Stiamo trattando anche calciatori non pubblicizzati, su cui la riservatezza è fondamentale...".

Il sogno - "Così come per il sogno del nostro Presidente che ha una trattativa in corso che segue personalmente".

Venuti - "E' stato artefice della promozione, già a gennaio c'è stato l'approccio per prenderlo a titolo definitivo, ma non c'è stato l'accordo con il Procuratore sul contratto. Abbiamo Fiamozzi che è stato molto sfortunato ed era un calciatore nel giro delle nazionali giovanili, ma in questo momento la porta a Venuti non è chiusa del tutto".

Rinnovi e riscatti - "Con Majer abbiamo raggiunto l'accordo per il prolungamento sino al terzo anno del contratto, lo stesso vale per Petriccione e Falco. Credo che eserciteremo il diritto di riscatto per Meccariello".