Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

B-DAY. Liverani, la vigilia: qui "LIVE" la conferenza stampa del mister

Sabato 28 Aprile 2018 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - La conferenza stampa più attesa e più importante dell'anno, nella vigilia per eccellenza di questa stagione sportiva.

Dalle 12.15 SoloLecce.it segue "live" le parole del tecnico del Lecce Fabio Liverani a poche ore da Lecce-Paganese. Un altro dei nostri appuntamenti da non perdere, per tenervi aggiornati in tempo reale, portandovi "dentro" i fatti del nostro Lecce.

Sotto, al termine della versione scritta dell'intervista realizzata in tempo reale, nel primo pomeriggio proporremo la versione video dell'intervista dal nostro canale YouTube.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA IN TEMPO REALE.

Puntuale come sempre arriva davanti ai microfoni il tecnico Liverani: tocca a lui parlare al termine di un'altra settimana che è stata di silenzio stampa per tutti gli altri tesserati.

Consapevolezza - "Da qualche settimana la squadra ha ritrovato consapevolezza, abbiamo fatto una settimana di livello. I ragazzi sono attenti e rivolti all'obiettivo".

Settimana - "E' stata una settimana normale. Ho sentito le solite persone, fatto le solite cose. Quando parlai alla squadra nel nostro momento difficile nel mio intimo sapevo che avremmo avuto un altro match point, un'altra occasione, e così è stato. Le partite si giocano, il calcio si gioca. Abbiamo fatto bene a crederci".

Molta voglia - "Dobbiamo fare una partita di attenzione e determinazione: dobbiamo andarci a prendere quel che abbiamo cercato per 11 mesi".

Stadio - "Lo stadio pieno è sempre un vantaggio, non può mai essere un freno. Quando hai tanta gente con passione dietro che ti spinge non puoi che avere la stessa voglia. Domani sarà una giornata spettacolare. Odio giocare negli stadi vuoti o chiusi. Sarà solo un vantaggio avere la nostra gente che ci spinge".

Cammino - "Durante la nostra sosta la vittoria del Trapani ci ha dato delle certezze, ma a Reggio Calabria, tra le complessità di una partita come tante altre in questa categoria, dunque difficili, avevamo già trovato in noi stessi la forza di tornare a crederci. Il nostro cammino ha avuto momenti difficili, tutti li hanno nel corso di un campionato, anche quelli che vincono".

Attesa - "Vivo di emozioni, ogni partita, negative o positive che siano. C'è tanta emozione ma anche molta voglia di giocarla. La squadra sta bene, gli occhi dei ragazzi lo dimostrano. Vogliamo prenderci il risultato. Vinceremo questa partita, non ci sono altre possibilità. Massimo rispetto per la Paganese che ha un cammino e un suo obiettivo, ma noi dobbiamo vincere e basta".

Formazione - "Non ci sono molti dubbi, al massimo un paio. Più o meno saremo quelli delle ultime giornate".

Riccardi - "Sta soffrendo molto fuori, è in ritiro con noi perchè lo merita".

Tifosi - "Ci hanno mandato un messaggio chiaro, hanno sempre fatto la loro parte. Tocca a noi: il nostro mesaggio deve arrivare in campo".

Desideri - "Avrei voluto avere la mamma vicino, in Tribuna, ma non c'è più. A lei va il mio pensiero. Per il resto non ho rivincite da prendere su nessuno, voglio solo questo risultato".