Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

A Lecce GIUSTIZIA RECORD IN ITALIA: violenza sessuale sui figli, 24 anni e mezzo di carcere

Martedì 16 Aprile 2019 | Cosimo Carulli | Cronaca

LECCE - Condanna esemplare, tra le più alte in assoluto disposte dalla magistratura italiana per questi casi.

E' stato condannato a 24 anni e mezzo di carcere, il padre orco che per anni avrebbe violentato figlia e figlio, l'amichetta della figlia, minacciato, picchiato e perseguitato la moglie.

Il Collegio dei giudici di primo grado del Tribunale di Lecce presieduto dal Presidente della Prima Sezione Penale Gabriele Perna ha ritenuto colpevole un 53enne di Maglie, responsabile di violenza sessuale aggravata dalla minore età delle vittime, violenza sessuale sull'amichetta della figlia, ora maggiorenne, come pure dei maltrattamenti in famiglia alla moglie e di spaccio di stupefacenti relativamente ad uno spinello offerto alla figlia prima di violentarla.

I magistrati hanno definito una provvisionale record di 150mila Euro di risarcimento dei danni morali e materiali che poi saranno definiti ancora maggiormente in sede civile.