Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ORGASMO LECCE: questa volta è rimonta giallorossa, all'ultimo respiro. LA CRONACA

Sabato 22 Settembre 2018 | Marco Errico | News

LECCE - Nel segno di Palombi. Il giovane attaccante di scuola Lazio ribalta il Venezia con una doppietta e regala al Lecce la prima vittoria in campionato (FOTO SOPRA IL PRIMO GOL DEL LECCE).

Ancora sorprese - Liverani sorprende con scelte inattese alla vigilia. C'è subito Bovo dal primo minuto con il sacrificio di Cosenza, mentre in avanti il tecnico punta ancora su Falco, questa volta in coppia con Palombi. La Mantia e Pettinari restano a guardare dalla panchina. Vecchi mette dentro l'affamato ex Di Mariano, "regalato" alla Roma dalla famiglia Tesoro ai tempi delle giovanili. Prime fasi di studio, anche se c'è subito un brivido in area veneta, con Palombi che a pochi passi dalla porta arriva in ritardo su un traversone basso di Lepore.

Equilibrio - E' solo un fuoco di paglia, perchè il Venezia prende le misure al Lecce che non riesce a incidere e appare come sempre spuntato e leggerino davanti. Al 16' Bruscagin prova la girata al volo (alta), poi Petriccione mette una pezza in scivolata su una conclusione di Falzerano. Alla mezz'ora il Lecce segna, con Scavone, ma la rete viene annullata per un fallo dello stesso ex Parma che si libera di Andelkovic strattonandolo. Resta qualche dubbio. Si va al riposo 0-0, ma sono sbadigli.

La paura e la rimonta - La partita si accende nella ripresa. Al quarto d'ora passa il Venezia: conclusione dalla distanza di Falzerano respinta da Bleve sui piedi di Di Mariano che firma il classico gol dell'ex e poi non esulta. Liverani ridisegna il Lecce, entrano Tabanelli e Pettinari e i cambi danno la scossa. Prima della mezz'ora arriva il pari con Palombi, su assist delizioso di Falco. In pieno recupero il gol della vittoria sempre dell'ex attaccante biaconceleste, "pescato" alla perfezione da un grande assist di Tabanelli. Palombi supera il portiere Lezzerini in uscita con un pallonetto morbido e manda in estasi il "Via del Mare".

TABELLINO

LECCE - VENEZIA 2-1

Marcatori: Di Mariano al 15' s.t., Palombi al 28' s.t., Palombi al 45' + 1' s.t.

Lecce (4-3-1-2): Bleve; Lepore, Bovo (dal 35' s.t. Venuti), Meccariello, Calderoni; Petriccione, Arrigoni (dal 19' s.t. Tabanelli), Scavone (dal 19' s.t. Pettinari); Mancosu; Falco, Palombi. (Vigorito, Cosenza, Torromino, Haye, Marino, La Mantia, Tsonev, Fiamozzi, Armellino). Allenatore Liverani.

Venezia (3-5-2): Lezzerini; Andelkovic, Modolo, Domizzi; Bruscagin, Falzerano, Bentivoglio, Suciu (dal 30' s.t. Segre), Garofalo; Geijo (dal 24' s.t. Vrioni), Di Mariano (dal 41' s.t. Citro). (Facchin, Vicario, Coppolaro, Zigoni, Zennaro, Marsura, Cernuto, Zampano, Migliorelli). Allenatore Vecchi.

Arbitro: Baroni di Firenze (Scarpa-Marchi, IV Ufficiale Ayroldi).

Note: spettatori 9326, di cui 2440 paganti e 6886 abbonati, ammoniti Modolo, Palombi, Bovo, Di Mariano, recupero 1' p.t., 5' s.t.